abbonamenti

Come riprendere ad allenarsi dopo la pausa estiva

Con settembre è ormai giunto il momento di riporre ombrellone e sdraio per tornare ad allenarsi: lasciamo da parte grigliate e cocktail estivi e ricominciamo a “volerci bene”.

Come accennato nei precedenti articoli, è consigliabile non interrompere del tutto l’attività fisica durante l’estate; purtroppo, però, molte persone ritengono giusto (aimè!) fare il contrario e concedersi lunghi periodi di inattività, che spesso coincidono anche con uno stile di vita non del tutto regolare.

Le lunghe pause rischiano di far perdere gran parte (se non tutto) di quello che con tanta fatica avevamo conquistato nei mesi precedenti.

Detto ciò, se arrivate da un periodo di inattività, il consiglio più importante è quello di ripartire  in modo graduale ed equilibrato, con il giusto carico di allenamenti (sia come numero che come intensità).

Bisogna tener conto che gli apparati muscolari, dopo un periodo di inattività, sono un po’ “arrugginiti” e quindi partire a tutto gas porterebbe a problemi e, nel caso peggiore, a traumi.

Quando si ricomincia l’attività fisica un buon consiglio è quello di ricominciare con esercizi che conoscete bene: in questo modo potrete sfruttare la memoria muscolare riprendendo in modo meno faticoso.

Dal punto di vista del carico da applicare si consiglia di utilizzare carichi all’incirca del 50/60% del proprio massimale.

Parte fondamentale (a maggior ragione se si arriva da un periodo di inattività) è  la fase del riscaldamento: si consiglia un’attività  aerobica (leggera), per vascolarizzare tutti i gruppi muscolari, e un riscaldamento specifico per i gruppi muscolari che alleneremo.

Un consiglio molto importante è di non “demotivarsi” se i risultati non sono come quelli che avevamo prima di interrompere la palestra: è del tutto fisiologico. Con l’esercizio graduale e costante i risultati arriveranno!

 

Dott. Andrea Cattaneo

Direttore Fitness CUS Bergamo

Il CUS Bergamo ritorna a fare le ore piccole!

 

 

Messa ormai quasi da parte l’estate, durante la quale il CUS Bergamo ha ridotto leggermente gli orari di apertura, DAL PRIMO SETTEMBRE il centro riprende col botto a pieno ritmo! Di seguito gli orari validi da inizio settembre a fine giugno.

LUN – VEN –> centro aperto dalle 7 a mezzanotte, sala fitness attiva dalle 7 alle 22:30, campi prenotabili fino alle 23.
SAB –> centro aperto dalle 9 alle 19, sala fitness attiva dalle 9 alle 17, campi prenotabili fino alle 18:00.
DOM –> centro aperto dalle 9 alle 19, sala fitness attiva dalle 9 alle 13, campi prenotabili fino alle 18:00.

Inoltre ricominciano tutte le attività sportive, dalle arti marziali alla danza –> https://cusbergamo.it/sport/

Hai già scelto cosa fare? Se non l’hai ancora fatto puoi prenotare le prove, o passa direttamente da noi a chiedere informazioni!

Il CUS Bergamo non si ferma praticamente mai, tranne che per pochissimi giorni l’anno in cui chiude: 1/1 Capodanno, 6/1 Epifania, Pasqua, Lunedì di Pasqua, 15/8 Ferragosto, 1/11 Ognissanti, 8/12 Immacolata Concezione, 25/12 Natale, 26/12 Santo Stefano. Mentre ha orari ridotti (centro aperto dalle 9 alle 14, sala fitness dalle 9 alle 13) nei seguenti giorni: Vigilia di Pasqua, 25/4, 1/5, 2/6, 24/12 e 31/12.

Dunque, mi raccomando, da settembre mettiamo da parte il bradipo che c’è in noi nei mesi più caldi dell’anno, e ricominciamo a pieno ritmo!

Vi aspettiamo come sempre: CARICHI E NUMEROSI!

 

Benefici Tesseramento Anticipato CUS Bergamo, a.a. 2019/2020

 

 

LO SAI CHE…

 

 

…PUOI EVITARE LA FILA PER ENTRARE A SETTEMBRE?

Rinnova subito il tesseramento al CUS Bergamo per l’anno accademico 2019/2020, eviterai di metterti in coda il primo Settembre!

Il tesseramento ha, infatti, validità annuale accademica, quindi vale dal primo Settembre (o dal giorno in cui lo sottoscrivi) fino al 31 agosto prossimo venturo. Come potrai certamente intuire, venendo a rinnovare il tesseramento al CUS Bergamo i primi giorni di settembre, il rischio di trovare molte persone a voler rinnovare è alto. Per questo motivo, il CUS Bergamo prevede la possibilità di rinnovare il tesseramento in tutta calma e tranquillità durante il mese di Agosto.

 

…SE SEI UN NUOVO UTENTE,

se ti iscrivi e fai un abbonamento in palestra per la prima volta nel mese di Agosto, NON DEVI pagare due tesseramenti! Il tesseramento previsto per l’ a.a. 2018/2019 che termina il 31 è in omaggio per chi si iscrive ad Agosto.  Dovrai compilare entrambi i moduli, così da risultare tesserato anche nel mese di Agosto, ma il tesseramento di Agosto non lo paghi!

 

… È VERO CHE GLI STUDENTI UNIBG NON PAGANO IL TESSERAMENTO?

È vero! Il CUS promuove la filosofia mens sana in corpore sano, quindi se sei uno studente dell’Università di Bergamo il tesseramento è gratuito. Inoltre, hai allettanti sconti per l’abbonamento in palestra!

 

ISCRIVITI SUBITO CLICCANDO QUI! –> https://cusbergamo.it/servizi-online/

L’estate al CUS Bergamo, Sauna e Bagno Turco compresi.

 

Hai già aderito alla promozione che il CUS riserva alle iscrizioni semestrali o annuali (leggi qui)!?

Ricorda che anche nel periodo estivo, la Sauna e il Bagno Turco sono aperti e disponibili per l’utilizzo.

Se è la tua prima estate, o addirittura la prima volta, che ti accingi ad utilizzare la Sauna e il Bagno Turco, sappi che l’utilizzo di questi servizi non deve prescindere da alcune importanti regole:

  • la durata e frequenza di permanenza all’interno, devono variare in base alla propria abitudine all’utilizzo degli stessi (a quanto cioè il tuo corpo è “abituato”);
  • fai molta attenzione alla temperatura ambiente dalla quale sei stato fino al momento dell’utilizzo (l’eccessiva differenza termica potrebbe essere dannosa);
  • quale tipo di attività e/o affaticamento hai svolto prima.

Mi spiego meglio, se provenienti da un allenamento sportivo intenso, prima di utilizzare le strutture di Sauna e Bagno Turco, devi riprenderti dall’affaticamento riposando per una ventina di minuti e reintegrando i sali minerali persi con la sudorazione, reidratandoti e sorseggiando acqua o bevande assolutamente non ghiacciate!

Al termine di sauna o bagno turco, inoltre, ricordati di riposare e reidratarti allo stesso modo.

Un’ultima cosa, non entrare in sauna o nel bagno turco per almeno due ore dopo un pasto principale e tantomeno a stomaco completamente vuoto.

Se vuoi saperne di più , qui puoi leggere le istruzioni complete: Indicazioni sul corretto utilizzo di Sauna e Bagno Turco

Tornando a noi, di seguito ti elenco gli orari estivi di Sauna e Bagno Turco:

GiornoSaunaBagno Turco
Lunedì14,00 - 21,00
Martedì9,00 - 14,00
Mercoledì14,00 - 21,00
Giovedì9,00 - 14,00
Venerdì14,00 - 21,00
Sabato9,00 - 13,00

Buon divertimento e buona estate al CUS!

PROMO ESTATE

 

QUEST’ANNO L’ESTATE TE LA REGALA IL CUS!!!

Fai il SEMESTRALE? Ti regaliamo tutti i giorni compresi tra 1 luglio e 31 agosto!
Con l’ANNUALE, oltre a regalarti tutti i giorni compresi tra 1 luglio e 31 agosto, avrai anche un mese aggiuntivo!

Cosa aspetti? Rinnova subito!

Rinnova Adesso

Il Bagno Turco al CUS

Oltre alla sauna, della quale abbiamo parlato nella newsletter precedente (link), al CUS puoi godere anche dei benefici del BAGNO TURCO!

Vieni al CUS, questo servizio è compreso nell’abbonamento FITNESS!

 

Il bagno turco ha origini nel Medio Oriente, e a differenza della sauna l’ambiente è umido (100% di umidità).

All’interno della stanza si crea una vera e propria nebbia, che depositandosi sulla pelle favorisce la traspirazione.

Il bagno turco consente inoltre di riservarsi un momento di relax e riposo.

Nella tradizione marocchina questo trattamento veniva accompagnato da trattamenti con sapone nero, olio di Argan, argilla (ghassul) e proseguiva con un massaggio. Un bagno o una doccia in acqua fredda chiudevano il trattamento.

Il bagno turco, detto anche Hammam, costituisce un trattamento di bellezza molto diffuso nelle spa e nei beauty-farm.

Ecco alcune indicazioni utili per un corretto utilizzo di questo servizio:

Prima di entrare nel bagno turco, se provenienti da un allenamento, in particolare se intenso, riprendersi dall’affaticamento riposandosi per una ventina di minuti e reintegrare i sali minerali persi con la sudorazione, reidratandosi sorseggiando acqua o bevande assolutamente non ghiacciate.

Al termine del bagno turco, riposarsi e reidratarsi allo stesso modo. Non entrare altresì in sauna o bagno turco per almeno due ore dopo un pasto principale e tantomeno a stomaco completamente vuoto.

Prima di entrare nel bagno turco fare una doccia e quindi asciugarsi accuratamente per pulire la pelle dalle impurità accumulate sia durante il giorno che durante l’attività fisica, liberando i pori e favorendo la sudorazione durante la permanenza nel bagno turco.

Nel bagno turco è ammesso l’uso di costumi e ciabatte. Ricordarsi di togliere anche lenti a contatto, orologi, anelli ecc. che potrebbero scottare o danneggiarsi con il calore.

E’ altresì obbligatorio entrare nel bagno turco con un telo che deve essere steso sulla panca prima di sedersi. Anche i piedi devono poggiare sul telo evitando che il sudore bagni le panche dove poi siederanno altre persone. Nel bagno turco prima di sedersi è buona norma lavare con un getto d’acqua la panca, operazione da ripetere anche prima di lasciare il bagno turco.

Non è consentito portare alcun oggetto all’interno del bagno turco, tantomeno bibite, libri o giornali. Il bagno turco è luogo di relax: chiacchiere e rumori devono essere lasciati fuori.

 

Michele Daminelli

Personal Trainer FIPE, Preparatore Atletico FIF e Istruttore di Kickboxing

Fonti: www.wikipedia.it, “L’enciclopedia libera”

www.britannica.com, “Enciclopedia Britannica”

www.cusbergamo.it, “Centro Universitario Sportivo“, Indicazioni corretto utilizzo sauna e bagno turco

 

La Sauna al CUS

 

Cosa c’è di meglio, dopo un duro allenamento, di un po’ di relax in SAUNA?

Vieni al CUS, la sauna è compresa nell’abbonamento FITNESS!

 

La pratica della sauna deriva da rituali antichi, ed è molto popolare nei popoli nordici.

Negli ultimi anni si sta diffondendo come pratica di wellness  anche nei paesi dell’Europa centrale.

Solitamente la sauna è costituita da una stanza con pannelli di legno all’interno della quale ci si rilassa su delle panche. La temperatura dell’aria può variare tra i 70° ed i 100°C, mentre l’umidità relativa dell’aria varia tra il 15% ed il 30%.

Questa pratica consiste in cicli ripetuti di esposizione al caldo ed al freddo, e la durata di queste esposizioni dipendono dalla sensazioni personali: solitamente variano dai 5 ai 20 minuti. L’esposizione al caldo viene seguita da un raffreddamento, che può essere eseguito con una doccia, un bagno o semplicemente rilassandosi a temperatura ambiente. Anche in questo caso la durata dipende dalle sensazioni personali.

Il tempo di recupero dopo i cicli di caldo/freddo deve consentire di far normalizzare la temperatura corporea, e quindi di smettere di sudare.

 

Michele Daminelli

Personal Trainer FIPE, Preparatore Atletico FIF e Istruttore di Kickboxing

Fonte: Kukkonen-Harjula, Kauppinen, “Health effects and risks of sauna bathing”, 2006, International Journal of Circumpolar Health